Protesi dentali mobili

Per la correzioni di edentulie parziali e totali

Per mantenere un sorriso sano è importante sostituire i denti persi. I nostri denti sono infatti “progettati” per completarsi a vicenda e se il dente perso non viene sostituito, quelli vicini possono spostarsi, aumentando così il rischio di malattia parodontale e/o carie. La protesi mobile è un presidio removibile che consente la riabilitazione integrale della funzione masticatoria ed entro certi limiti anche l’estetica di pazienti affetti da edentulie parziali o totali.

Protesi Totali

protesi mobile

le protesi mobili totali possono essere ad appoggio esclusivamente osteo-mucoso o supportate da impianti osteo-integrati che ne garantiscono la perfetta stabilità e l'assenza di dolori o piaghe da decubito. I materiali utilizzati sono una base di resina eventualmente rinforzata con un supporto metallico integrato, su cui vengono montati denti in resina o ceramica.

Protesi Parziale Scheletrata

Una protesi mobile scheletrata, è una protesi parziale rimovibile costituita da dei denti artificiali (che sostituiscono quelli mancanti), posizionati su una base di resina di colore simile a quello della gengiva, irrobustita da una struttura metallica. Questo tipo di protesi si connette ai denti naturali rimasti o con dei ganci o con degli attacchi di precisione

PROTESI MOBILE PARZIALE SCHELETRATA CON ATTACCHI DI PRECISIONE

protesi con attacchi di precisione

Gli attacchi di precisione offrono maggiore stabilità alla protesi rispetto ai ganci ed esteticamente non sono visibili. E’ necessario in questo caso, ricoprire i denti naturali che supportano la protesi, con delle corone o ponti in cui si inseriranno gli attacchi della protesi mobile scheletrata (si parla così di PROTESI COMBINATA, in quanto costituita da una parte rimovibile e da una parte fissa). La realizzazione di questo tipo di protesi, ha un costo maggiore e richiede più tempo della protesi mobile con ganci.

Sarà il vostro dentista a consigliarvi il tipo di protesi più adatta in base alle vostre esigenze e alla condizione di denti e gengive.

PROTESI PARZIALE MOBILE SCHELETRATA CON GANCI.

protesi parziale mobile

E' solitamente meno costosa rispetto alla protesi con attacchi di precisione, la sua realizzazione comporta tempi più rapidi, I ganci di metallo possono, tuttavia, essere visibili quando si sorride. Inoltre, i denti naturali su cui appoggiano ganci, se non ricoperta da corone possono cariarsi: per questo motivo, sono indispensabili un'igiene orale molto accurata e visite di controllo regolari.

Consigli utili

INDOSSARE LA PROTESI

Durante le prime settimane, potreste sentire la vostra protesi come scomoda e voluminosa: man mano che vi abituerete, tuttavia questi disagi diminuiranno. Inserire e togliere la protesi richiederà, inizialmente un pò di pratica: può essere utile farlo davanti ad uno specchio. La protesi dovrebbe inserirsi con relativa facilità, evitate di forzarla portandola in posizione masticandoci sopra: ciò potrebbe curvarsi o rompersi nei ganci o gli attacchi di precisione. Inizialmente mangiare con la nuova protesi, richiederà un pò di pratica: osservate questi accorgimenti:iniziate mangiando cibi teneri e/o tagliati a piccoli pezzi. Masticate lentamente usando contemporaneamente ambedue i lati della bocca, in modo da mantenere la stessa pressione sulla protesi. Evitate cibi duri o che si attaccano alla protesi.

PARLARE CON LA PROTESI:

A volte è difficile parlare chiaramente quando mancano dei denti; quindi, sostituendo i denti mancanti, una volta che vi sarete adattati alla nuova protesi, il vostro modo di parlare migliorerà. Inizialmente sarà infatti necessario un pò di esercizio: potete aiutarvi leggendo e ripetendo a voce alta le parole più difficili, eventualmente davanti ad uno specchio. Giorno dopo giorno, vi abituerete alla nuova protesi e parlerete in modo sempre più chiaro e naturale.

CURA DELLA MIA PROTESI:

La protesi mobile scheletrata è molto delicata e può rompersi anche cadendo da pochi centimetri: quando la pulite, mettetevi sopra ad un lavabo riempito d’acqua o sopra ad un asciugamano piegato. Quando non portate la protesi riponetela in un luogo non raggiungibile da bambini o animali domestici. Come i denti naturali anche la protesi deve essere spazzolata dopo ogni pasto, in modo da rimuovere ogn deposito di cibo e placca: e’ preferibile usare uno spazzolino apposito per protesi o, comunque uno spazzolino con setole morbide: le setole dure potrebbe infatti danneggiarla. Normale dentifricio, sapone neutro o detersivo da piatti possono essere usati per la pulizia della protesi, ma evitate di usare polveri per la pulizia della casa, che potrebbero risultare abrasive. La pulizìa della protesi va eseguita fuori dalla bocca: sciacquatela in modo da eliminarne i residui di cibo, poi con lo spazzolino bagnato applicate il prodotto detergente, spazzolando gentilmente tutte le sue superfìci, facendo attenzione a non danneggiarne ganci o attacchi. Quando non portate la protesi, mettetela in un bicchiere d’acqua (non calda) o avvolta in una salvietta inumidita: lasciar seccare la protesi o metterla in acqua calda può provocarne la deformazione. L'impiego di apparecchi ad ultrasuoni o di pastiglie effervescenti, può costituire un valido aiuto per la pulizia della protesi: ovviamente questi non sostituiscono l’uso dello spazzolino.

>> Per maggiori informazioni non esitate a contattarci. <<

STUDIO DENTISTICO DR. MARCO DORMI | 261, Via Rivo - 05100 Terni (TR) - Italia | P.I. 00509840559 | Tel. +39 0744 304351 | Fax. +39 0744 304351 | dormimarco@tin.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite